Grande buca lungo la strada in auto

A chi non è mai capitato di incappare in una buca? La mancata manutenzione degli enti preposti e le abbondanti precipitazioni, soprattutto nei mesi invernali, rendono sempre più spesso le nostre strade un vero e proprio colabrodo.

Anche il percorso che compi ogni giorno con la tua famiglia può rivelarsi insidioso: basta una nuova buca, non segnalata e poco visibile per compromettere il tuo benessere e l’integrità del tuo veicolo. Ma se la tua auto o la tua moto sono state danneggiate in seguito al passaggio su buche stradali, è possibile chiedere il risarcimento? E come?

Cosa fare appena avviene l’incidente

Hai appena preso una buca: la macchina ha subito uno scossone e hai sentito dei rumori ben poco rassicuranti. La prima cosa da fare è mantenere la calma, interrompere il viaggio e fermare il veicolo in una posizione sicura, segnalandolo con il triangolo.

La documentazione delle circostanze ti porterà via un po’ di tempo, ma cerca di essere il più scrupoloso possibile. Per prima cosa, scatta una fotografia panoramica della strada, inquadrando anche la buca. Avvicinati quindi al manto stradale sconnesso e documenta le dimensioni della buca più da vicino, se necessario paragonandole con la grandezza di un accendino, un cellulare o un mazzo di chiavi. Puoi anche inserire degli oggetti nella buca per renderne più chiara la profondità nella fotografia. Passa quindi a fotografare i danni subiti dal mezzo. A questo punto, chiama la Polizia Stradale o i Carabinieri, per far annotare l’intervento e confermare la presenza della buca. Questo passo non è fondamentale, a meno che l’incidente non avvenga in autostrada.

Buca sulle strisce pedonaliCome scrivere la lettera per chiedere il risarcimento

Ora che hai raccolto tutta la documentazione fotografica necessaria, informati su chi sia l’Ente proprietario della strada. Di solito, il proprietario di una strada urbana è il Comune, delle strade extraurbane si occupa la Provincia o la Regione e l’autostrada appartiene a Autostrade S.p.a. Indirizza quindi una lettera all’ente preposto, indicando con la maggior precisione possibile luogo, data e ora dell’incidente, direzione di marcia del veicolo e danni che ha subito, posizione della buca ed eventuale intervento delle Forze dell’Ordine. Allega inoltre le prove fotografiche dell’esistenza, della posizione e delle dimensioni della buca e dei danni subiti dal veicolo, fotocopia della tua patente e il preventivo o la parcella del meccanico.

I requisiti per chiedere il risarcimento

Un requisito fondamentale per poter richiedere il risarcimento è l’assenza di segnali, anche mobili, che indichino che il manto stradale è deformato. È inoltre molto importante documentare il danno subito dalla tua auto, poiché dovrà essere visionato dall’assicurazione dell’Ente che poi ti risarcirà. In mancanza di foto, potresti ottenere un risarcimento insufficiente o non riceverlo affatto. Ricorda che è necessario l’intervento delle Forze dell’Ordine se il tuo veicolo viene danneggiato dalle buche in autostrada.

Inoltre per viaggiare in sicurezza assicurati che le gomme della tua auto non abbiano subito danni anche lievi e contatta subito un gommista di tua fiducia.

Commenta questo post

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *