Abituarsi alla sicurezza

Un treno di gomme in buono stato di conservazione è un viatico per una guida serena e sicura a cui non si può e non si deve rinunciare. Statistiche alla mano, i guidatori che osservano le regole e rispettano le scadenze dei cambi e dei controlli periodici sono di gran lunga meno a rischio di incidente rispetto a tutti gli altri.Sarebbe buona norma per tutti, oltre che un’abitudine intelligente, dedicare a questo aspetto tecnico della nostra auto il tempo e le attenzioni necessarie.Il condizionale, purtroppo, è d’obbligo perché i ritmi frenetici della vita quotidiana spesso ci fanno dimenticare o tralasciare le cure dovute ai nostri pneumatici. Affinché questo grave errore non accada, o peggio non si ripeta, è giusto rispettare poche ma essenziali regole di comportamento.

Poche regole ma essenziali

Io e il mio team consideriamo le gomme come elemento fondamentale per chi viaggia. Tanti o pochi chilometri l’anno che siano, non fa differenza. Se i percorsi siano lunghi o brevi, tanto meno. Le stesse latitudini e temperature di guida non possono prescindere da un pneumatico adatto per le caratteristiche di ogni viaggiatore e, di conseguenza, di ogni auto. Già da prima della regolamentazione del cambio gomme stagionale da parte del codice della strada, ho sempre consigliato di dotare ogni auto solo ed esclusivamente delle gomme di cui ha effettivo bisogno. Ora, a maggior ragione. Parliamone.

Cosa dice la legge

A questo proposito la legge parla chiaro e non lascia adito a fraintendimenti. Tutti coloro che non hanno dotato la propria vettura di un set di gomme quattro stagioni avranno tempo dal 15 aprile 2017 al 15 maggio 2017 per sostituire le gomme invernali con quelle estive. L’autorità ci concede un periodo abbastanza lungo e comodo per non essere rispettato. In un mese solare, il modo e il tempo per effettuare il cambio gomme lo dobbiamo pur trovare! Anche perché, e qui la legge non è così flessibile, la non ottemperanza a questa disposizione prevede sanzioni che vanno da 422 a 1695 euro. E quindi via con le alert sugli smartphone, i memo sui telefonini e tablet o le croci sul calendario a muro; ma anche i nodi al fazzoletto, l’orologio sull’altro posto o il classico, e sempre funzionale, post-it sul cruscotto.

Valori che non hanno prezzo

Abbiamo parlato di cifre importanti. Non esorbitanti ma che di certo farebbero indispettire l’italiano medio, o comunque tutti quelli con un minimo di senso del risparmio e di attaccamento al proprio denaro. Ma quello che deve far scattare la molla per il rispetto di queste scadenze sono ben altri fattori che poco hanno a che fare con il risparmio o il portafogli. Stiamo parlando di serenità durante ogni viaggio, benessere per noi e per la nostra famiglia, sicurezza per la nostra auto e quella degli altri. Tutti valori che, al contrario di qualsiasi sanzione amministrativa, non hanno prezzo quantificabile.

Per essere tranquillo e per scegliere le gomme estive adatte alla tua auto, rivolgiti ad un esperto nei nostri centri assistenza.

Commenta questo post

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *